20: LA GARA DAVANTI AL SALICE


Elisarion-Rundbild «Klarwelt der Seligen»: Im Wettlauf vor der Edelweide
Una figura intenta a lanciarsi nella corsa, mentre un'altra, recante un ramo fiorito, indica la mano della prima, sulla quale si è posata una farfalla.
Mi fan gola i frutti rossi Che tu tieni nelle mani, mi fan gola e te li rubo Sol per gioco, sol per poco.

Fabio Ricci commenta: Il motivo misterioso della flagellazione presente in questa scena e la successiva è stato decodificato univocamente. con teorie dalle scienze sessuali dell'inizio del XX. secolo rifacendosi in particolare ai lavori di Sacher-Masoch e Krafft-Ebing che si sono estensivamente  occupati della flagellomania e dell'istinto alla flagellazione. Gustav Naumann aveva già nel 1899, sulla scorta di conoscenze zoologiche, considerato  proprietà opposte  che si potevano riscontrare anche nella psiche umana e determinanti il comportamento sessuale  quali la lussuria da sottomissione o crudeltà nelle forme attiva o passiva.  Questi elementi  contrastanti potrebbero, come il maschile ed il femminile, apparire in un  individuo. Naumann si domanda: "Perché, a livello psichico, non si sarebbe possibile applicare questi approcci alla bisessualità?". La flagellazione, come anche il baciare sono riconducibili ad istinti animali: "[...] quali radici nelle espansioni amorose si potrebbero far valere  dapprima più brutali poi più amorosi assestamenti di colpi e successivamente  da lisciamenti di pelo, strofinamenti e titillamenti  (Gazzelle e cavie).L'amore è sia fisicamente che psichicamente una forma di frizione."  Naumann  supportò la sua teoria di un tipo sessuale misto con proprietà masochiste e sadiste.  La predisposizione sadica sarebbe più conforme al carattere maschile, quello masochista al femminile  e apparirebbero come più pervertite  quanto meno siano congruenti al genere preassegnato. Si può riferisi a queste teorie in quanto la loro forma ciarliera era stata espressa da von Kupffer e von Mayer quali autori di proprie teorie  sessuali pubblicate in in Jahr uch der sexuellen Zwischenstufen e nalla rivista Der eigene e partanto conosciute e decisamente  messe in ridicolo da queste considerazioni. (segue nella scena 21:)

   

Saltarellando tra i fiori!
Dove risuonano le campanule,
Si ergono alte erbe
Attorno ad azalee lilla
Vibrano azzurre farfalle.
Nell'avanzare,
Rossi frutti nelle mani!
Riuscirai, scuro tenebroso,
a portarmeli via?"
 

"Alcun frutto vorrò afferrare,
Che in questo mondo non maturi,
Avessimo fame.
Ehi, nel gioco lo potrei acchiappare,
Ma non come ragazzini selvaggi,
Nella gara devo vagare in tua ricerca,
Per goder del biondo frutto."