22: RIPOSO TRA I FIORI DAVANTI AL SALICE

 

Elisarion-Rundbild «Klarwelt der Seligen»: Ruhend in Blumen vor der Weide


Un efebo di fronte giace nell'erba con le gambe leggermente piegate.
Il mare ti ricorda ore dolci, Ti ricorda ore di festa: Penso a colui che mi amò Di amor sincero.

 

 

"Vicino mormora il mare come allora nei giorni di festa
E risveglia ricordo dei bei momenti,
Che tornano ancor oggi nei pensieri,
Penso a quel mondo, così ricco in pestilenze.
Come riposa. Immerso in un'azzurra gloria
Di bei non ti scordar di me
E di fiori bianco rosati.
Tutto parla di autentico amore, che mai incatena.
Sento l'alito risfrescante di una leggera brezza.
Penso a lui, che mi ha già amato.
Poi venne la fortuna, che mai più disperde,
Beatitudine della completa comprensione."

La fortuna che ancor oggi mi rende beato."