24: SULL'AMACA AL MARE

 

Elisarion-Rundbild «Klarwelt der Seligen»: Auf der Hängematte am Meer
Un efebo siede su un altro giovane sdraiato. Il primo tiene il secondo giocosamente con una ghirlanda fiorita a mo' di redini.
Tu sei il mio destriero maestoso E in questo libero Mondo Divino Ciascuno può bearsi, senza rimpianti, Senza paure, senza nemici.

 

   

"Tu sei il mio dondolante destriero
Compagno di caccia,
Tu sei il mio cavallo e ti cavalco
Lungo il mare e nel largo
Pur rimanedo nel luogo più bello.
Cavalcare, un bello sport;
Una volta popolare tra i bambini,
Non più su muti cavallini di legno.
Tu sei il mio cavallo bello e vivo
E ti posso guidare anche senza morso
Senza che debba strappar le briglia.
Ciao! Mio compagno a dondolo"

 

"Eh, sì, ti porto volentieri,
Senza fatica, vicino e lontano,
Dondolando su reti verdi e naturali
Svolazzante puledro.
Mi sembra un gioco raffinato,
Nitrir non posso, ma ridere,
Una si vicina e saporosa mira
In questo mondo davvero meraviglioso,
Molte e senza fine
Sempre nuove gioie."
 "

In questo libero Mondo divino
Ognuno può rallegrarsi,
Come meglio pare a lui e agli altri,
E senza doversene pentire,
Siamo uniti nella fedeltà
Senza insolenze o inimicizie."
 


"Si, bella saggezza, veramente.
Così, la vita meravigliosa diventa.
Allegria, allegri sempre!
Non ti butto giù."