INIZIAZIONE di Eduard von Mayer

Una ottima introduzione in lingua italiana all'operato di Elisarion, Iniziazione al Santuario d'Arte Elisarion, di sintetica e di facile lettura,  il von Mayer la pubblica nel 1948 con l'opuscolo di 12 pagine $ "L'idea e l'operato di una creazione vissuta".  nel quale l'amico racconta, al motto di Schiller "L'artista si profigga come compito: di condurre verso l'Elisio l'uomo, che ormai non può ritornare in Arcadia", commentando Cosa prospettava l'artista, Il Chiaro Mondo un mondo di uguaglianza e unità, Come vi giunge, La nuova tecnica pittorica nel servizio all'opera, La duplice preparazione, La missione culturale dell'artista, Le barbarie del materialismo, Al di là della morte.

Il von Mayer conclude: Questa breve, ma essenziale iniziazione nell'opera di Elisarion è la mia risposta - dopo 20 anni di esperienza col pubblico visitatore del Santuario d'Arte - a domande, osservazioni, obbiezioni pervenutemi. Le mie indicazioni filosofiche sono essenzialmente identiche alle idee di Elisarion ed egli le avrebbe corroborate. Fra poco forse non potrò più rispondere personalmente, allora queste righe, lo spero, aiuteranno a conoscere lo spirito e l'intenzione di questa creazione, alla quale mi fu onore servire. Pasqua 1948

Una piacevole ed istruttiva lettura  "must" che contraddice l'assunto dei Gespräche der Klarwelt:  "L'opera principale  "Il Chiaro Mondo", non intende "raccontare" checchesia.(0missis)... essa è al di là anche degli eventi terreni,  inevitabilmente drammi e tragedia, da cui Elisarion si allontana anche nei quadri, piccoli poemi originati non da episodi, ma da contemplazioni del bello."